Rinoplastica: uno dei più comuni interventi

intervento chirurgico al naso

La rinoplastica, comunemente indicata come un “intervento al naso”, è un intervento chirurgico per cambiare la forma del naso modificando l’osso o la cartilagine. La rinoplastica è uno dei tipi più comuni di chirurgia plastica.

Perché si ricorre alla rinoplastica

Le persone si sottopongono alla rinoplastica per riparare il naso dopo un infortunio, per correggere problemi respiratori o un difetto alla nascita o perché non sono contente dell’aspetto del naso.

I possibili cambiamenti che il chirurgo può apportare al naso attraverso la rinoplastica includono:

– un cambiamento di dimensione
– un cambiamento di angolo
– raddrizzamento del ponte
– rimodellamento della punta
– restringimento delle narici

Se la tua rinoplastica viene eseguita per migliorare il tuo aspetto piuttosto che la tua salute, dovresti aspettare che l’osso nasale sia completamente cresciuto. Per le ragazze, questo è circa 15 anni. I ragazzi potrebbero ancora crescere fino a quando non saranno un po’ più grandi. Tuttavia, se stai subendo un intervento chirurgico a causa di una difficoltà respiratoria, la rinoplastica può essere eseguita in giovane età.

Rischi della rinoplastica

Tutti gli interventi chirurgici comportano alcuni rischi, tra cui infezioni, sanguinamento o una brutta reazione all’anestesia. La rinoplastica può anche aumentare il rischio di:

– difficoltà respiratorie

– sangue al naso

– naso sensibile

– naso asimmetrico

– cicatrici

Occasionalmente, i pazienti non sono soddisfatti del loro intervento chirurgico. Se si desidera un secondo intervento chirurgico, è necessario attendere che il naso sia completamente guarito prima di operare di nuovo. Questo potrebbe richiedere un anno.

Come prepararsi alla rinoplastica

Devi prima incontrare il tuo chirurgo per discutere se è necessario tu ricorra alla rinoplastica. Parlerai del motivo per cui desideri sottoporti all’intervento chirurgico e di cosa speri di ottenere facendolo.

Il tuo chirurgo esaminerà la tua storia medica e ti chiederà informazioni su eventuali farmaci e condizioni mediche attuali. Se soffri di emofilia, un disturbo che causa un’emorragia eccessiva, il tuo chirurgo probabilmente ti consiglierà di evitare qualsiasi intervento chirurgico elettivo.

Il chirurgo eseguirà un esame fisico, osservando da vicino la pelle all’interno e all’esterno del naso per determinare che tipo di modifiche possono essere apportate. Il chirurgo potrebbe prescrivere esami del sangue o altri esami di laboratorio.

Il chirurgo valuterà anche se è necessario eseguire contemporaneamente un ulteriore intervento chirurgico. Ad esempio, alcune persone ottengono anche un aumento del mento, una procedura per definire meglio il tuo mento, contemporaneamente alla rinoplastica.

Questa consulenza include anche fotografare il naso da varie angolazioni. Questi scatti verranno utilizzati per valutare i risultati a lungo termine dell’intervento chirurgico e possono essere indicati durante l’intervento chirurgico.

Assicurati di comprendere i costi del tuo intervento chirurgico. Se la tua rinoplastica è per motivi estetici, è molto meno probabile che sia coperta da assicurazione.

Dovresti evitare antidolorifici contenenti buprofene o aspirina per due settimane prima e due settimane dopo l’intervento. Questi farmaci rallentano il processo di coagulazione del sangue e possono farti sanguinare di più. Fai sapere al tuo chirurgo quali farmaci e integratori stai assumendo, in modo che possa consigliarti se continuare a prenderli o meno.

I fumatori hanno più difficoltà a guarire dalla rinoplastica, poiché le sigarette rallentano il processo di guarigione. La nicotina restringe i vasi sanguigni, determinando una minore quantità di ossigeno e sangue che raggiunge i tessuti in via di guarigione. Smettere di fumare prima e dopo l’intervento chirurgico può aiutare il processo di guarigione.

Come avviene l’intervento di rinoplastica

La rinoplastica può essere eseguita in un ospedale, in uno studio medico o in una struttura chirurgica ambulatoriale. Il medico utilizzerà l’anestesia locale o generale. Se è una procedura semplice, riceverai un’anestesia locale al naso, che intorpidirà anche il tuo viso. Potresti anche assumere farmaci attraverso una flebo che ti rende intontito, ma sarai comunque sveglio.

Con l’anestesia generale, inalerai un farmaco o ne prenderai uno attraverso una flebo che ti farà perdere i sensi. Di solito ai bambini viene somministrata l’anestesia generale.

Una volta che sei insensibile o privo di sensi, il chirurgo eseguirà dei tagli tra o all’interno delle narici. Separeranno la pelle dalla cartilagine o dalle ossa e quindi inizieranno il rimodellamento. Se il tuo nuovo naso ha bisogno di una piccola quantità di cartilagine aggiuntiva, il medico potrebbe rimuoverne un po’ dall’orecchio o in profondità nel naso. Se è necessario di più, potresti ottenere un impianto o un innesto osseo. Un innesto osseo è un osso aggiuntivo che viene aggiunto all’osso del naso.

La procedura richiede solitamente da una a due ore. Se l’intervento è complesso, può richiedere più tempo.

Recupero dalla rinoplastica

Dopo l’intervento chirurgico, il medico può posizionare una stecca di plastica o di metallo sul naso. La stecca aiuterà il naso a mantenere la sua nuova forma mentre guarisce. Possono anche posizionare impacchi nasali o stecche all’interno delle narici per stabilizzare il setto, che è la parte del naso tra le narici.

Sarai monitorato in una sala di risveglio per almeno alcune ore dopo l’intervento chirurgico. Se tutto va bene, te ne andrai più tardi quel giorno. Avrai bisogno di qualcuno che ti accompagni a casa perché l’anestesia ti influenzerà ancora. Se è una procedura complicata, potresti dover rimanere in ospedale per un giorno o due.

Per ridurre sanguinamento e gonfiore, ti consigliamo di riposare con la testa sollevata sopra il petto. Se il tuo naso è gonfio o pieno di cotone, potresti sentirti congestionato. Le persone di solito sono tenute a lasciare stecche e medicazioni in posizione fino a una settimana dopo l’intervento chirurgico. Potresti avere punti riassorbibili, il che significa che si dissolveranno e non richiederanno la rimozione. Se i punti non sono riassorbibili, dovrai consultare di nuovo il medico una settimana dopo l’intervento chirurgico per rimuovere i punti.

Lacune di memoria, capacità di giudizio alterate e tempi di reazione lenti sono effetti comuni dei farmaci utilizzati per la chirurgia. Se possibile, fai stare con te un amico o un parente la prima notte.

Per alcuni giorni dopo l’intervento, potresti riscontrare drenaggio e sanguinamento. Un tampone antigoccia, che è un pezzo di garza fissato con nastro adesivo sotto il naso, può assorbire sangue e muco. Il medico ti dirà con quale frequenza cambiare il gocciolatoio.

Potresti avere mal di testa, il tuo viso si sentirà gonfio e il tuo medico potrebbe prescrivere farmaci antidolorifici.

Il medico potrebbe dirti di evitare quanto segue per alcune settimane dopo l’intervento:

– corsa e altre attività fisiche faticose nuoto

– soffiarsi il naso

-masticazione eccessiva

– ridere, sorridere o altre espressioni facciali che richiedono molti movimenti

– tirare i vestiti sopra la testa

– appoggiare gli occhiali sul naso

– spazzolare vigorosamente i denti

Prestare particolare attenzione all’esposizione al sole. Troppo potrebbe scolorire permanentemente la pelle intorno al naso. Dovresti essere in grado di tornare al lavoro o a scuola in una settimana.

La rinoplastica può interessare l’area intorno agli occhi e potresti avere intorpidimento, gonfiore o scolorimento temporaneo intorno alle palpebre per alcune settimane. In rari casi, questo può durare per sei mesi e un leggero gonfiore potrebbe persistere anche più a lungo. Puoi applicare impacchi freddi o impacchi di ghiaccio per ridurre lo scolorimento e il gonfiore.

La cura di follow-up è importante dopo la rinoplastica. Assicurati di rispettare gli appuntamenti e seguire le istruzioni del medico.

Risultati della rinoplastica

Sebbene la rinoplastica sia una procedura relativamente sicura e facile, la guarigione può richiedere del tempo. La punta del naso è particolarmente sensibile e può rimanere insensibile e gonfia per mesi. Potresti essere completamente guarito in poche settimane, ma alcuni effetti possono persistere per mesi. Potrebbe volerci un anno intero prima che tu possa apprezzare appieno il risultato finale del tuo intervento chirurgico.

Contenuto liberamente ispirato a https://www.healthline.com/health/rhinoplasty#purpose

Articoli correlati